Banche, ok a tetto possesso titoli Stato, non nel breve -Katainen

venerdì 8 aprile 2016 19:45
 

CERNOBBIO (Como), 8 aprile (Reuters) - È giusto introdurre un tetto al possesso di titoli pubblici del proprio paese da parte delle banche, anche se il processo richiederà un lungo periodo di transizione.

A dirlo è il vice presidente della Commissione europea Jyrki Katainen che sottolinea la necessità di tagliare il legame "malsano" tra istituti di credito e contribuenti di un paese.

"Ci sono paesi dove l'esposizione delle banche al debito nazionale è troppo elevata, non una cosa buona cosa. Sarebbe molto salutare se gli Stati fossero costretti a vendere sul mercato al giusto prezzo" ha detto Katainen a margine del Workshop Ambrosetti.

In riferimento alla netta opposizione già manifestata dal governo italiano a una misura di questo tipo il vice presidente della Commissione ha spiegato che "il dibattito è appena iniziato, è positivo che ci sia una discussione, ed è chiaro che ci deve essere un periodo di transizione, non è una cosa che può essere fatta dalla sera mattina e neanche in cinque anni".

(Giulio Piovaccari, Valentina Za)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia