Fondo sostegno banche, interesse UniCredit se aiuta sistema non 1-2 banche-Ceo

giovedì 7 aprile 2016 19:59
 

MILANO, 7 aprile (Reuters) - UniCredit sarà interessata al fondo di sostegno delle banche se sarà costruito a beneficio dell'intero sistema e non ad hoc per una o due banche.

Lo ha detto il Ceo Federico Ghizzoni nel briefing dopo il Cda odierno.

Ghizzoni non ha dato indicazioni sui tempi per il varo del fondo, limitandosi a dire che "si sta lavorando intensamente ma non è scontato che arrivi".

L'operazione è venuta alla luce martedì con un vertice straordinario a Palazzo Chigi tra governo, Banca d'Italia e i vertici di Cdp e di alcune grandi banche, tra cui UniCredit, e fondazioni. Oggi due fonti hanno riferito che il fondo dovrebbe essere varato entro lunedì.

Sarà un fondo privato perché i capitali "saranno di gran lunga se non esclusivamente" privati, indipendentemente dalla partecipazione con una quota minore della Cdp, ha spiegato.

L'operazione non è stata varata per l'aumento di capitale di Popolare Vicenza e non avrà un impatto particolare su questa operazione: "potrebbe sollecitare gli investitori a entrare per la certezza che si concluda positivamente ma è la stessa certezza che hanno con la nostra garanzia", ha spiegato.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia