Grecia, Germania insiste su obiettivo 50 mld per privatizzazioni

mercoledì 6 aprile 2016 15:58
 

BERLINO, 6 aprile (Reuters) - Il governo tedesco respinge qualsiasi ipotesi di una riduzione del target di 50 miliardi di euro che il governo greco deve incassare dalle privatizzazioni, in un clima di crescente tensione nella fase di valutazione da parte dei creditori internazionali del rispetto degli impegni di Atene.

Una portavoce del ministero delle Finanze tedesco oggi ha ribadito, infatti, che l'obiettivo di gettito fissato nell'accordo di assistenza finanziaria internazionale siglato quest'estate "resta valido".

Proprio ieri da Berlino il ministro greco dello Sviluppo economico George Stathakis aveva dichiarato che le stime di gettito erano già state abbassate e che Atene potrebbe ricavare appena tra 6 e 7 miliardi dalle privatizzazioni.

La Germania resta contraria ad un haircut nominale del debito greco, che invece, a detta del Fondo monetario internazionale, deve essere riportato su una strada di sostenibilità nel lungo termine.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia