Banche salvate, si pensa a rimborsi automatici e arbitrati -Morando

martedì 5 aprile 2016 17:34
 

ROMA, 5 aprile (Reuters) - Il governo sta negoziando con la Commissione europea forme di "ristoro automatico" per i risparmiatori di Banca Marche, Banca Etruria, CariFerrara e CariChieti, i quattro istituti salvati lo scorso autunno applicando per la prima volta in Italia le nuove e più dure regole comunitarie sui salvataggi bancari.

A dirlo è il vice ministro dell'Economia, Enrico Morando, a margine dei lavori in Senato.

La cosiddetta procedura di risoluzione ha comportato l'azzeramento di obbligazioni subordinate per 768 milioni, 430 dei quali in mano a 12.500 clienti retail, nella quasi totalità piccoli risparmiatori. E il 30 marzo è scaduto il termine per emanare i due decreti necessari a ripartire i 100 milioni stanziati a bilancio attraverso il Fondo interbancario di tutela dei depositi (Fitd), partecipato da tutte le banche italiane.

"Potrebbe esserci sia arbitrato che un ristoro automatico, magari anche in alternativa tra di loro", dice Morando ribadendo l'intenzione di aumentare le risorse a disposizione.

"Al momento non mi risulta ci sia ancora l'accordo con l'Europa, quello di cui abbiamo discusso e stiamo ancora discutendo, ma credo che la cosa sia in via di definizione con un accordo, è allargare le maglie nel senso di consentire qualche forma, vedremo quale, di definizione automatica di intervento di ristoro. Il che per definizione implica per forza di cose l'allargamento del fondo", dice il vice di Pier Carlo Padoan a Via XX Settembre.

Il governo mira al rimborso generalizzato dei risparmiatori, anche in più fasi nel tempo, secondo quanto hanno riferito nei giorni scorsi fonti governative.

Il problema è che un'operazione di questo genere può violare il principio cardine del 'bail-in', e cioè l'obbligo di svalutare azioni, obbligazioni più rischiose e depositi sopra i 100.000 euro in caso di salvataggi bancari. Ecco perché l'esecutivo punta ad un ulteriore contributo su base volontaria del sistema bancario, quindi privato e non pubblico.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia