Fsi diventa Cdp Equity e si divide in tre, nasce Fsi sgr per 'growth capital'

giovedì 31 marzo 2016 17:35
 

MILANO, 31 marzo (Reuters) - La Cassa depositi e prestiti dà attuazione alle linee del piano industriale, modificando nome e organizzazione del Fondo Strategico Italiano.

Oggi, spiega una nota di Cdp, l'assemblea di Fsi ha cambiato la propria denominazione in Cdp Equity spa. La società si occuperà di gestire le partecipazioni strategiche in grandi aziende in un'ottica di lungo periodo: Ansaldo Energia, Metroweb, Saipem e Sia. A capo di CDP Equity il presidente Leone Pattofatto e l'AD Guido Rivolta.

Le partecipazioni da valorizzare, da Valvitalia a Rocco Forte Hotels, da Kedrion a Inalca e a Trevi Group, confluiscono in Fsi Investimenti con Maurizio Tamagnini presidente e Guido Rivolta AD. Il capitale di Fsi Investimenti vede al 77% Cdp Equity e al 23% Kuwait Investment Authority.

Nasce poi, come previsto, Fsi sgr con l'obiettivo di supportare i piani di crescita di aziende medio-grandi con significative prospettive di sviluppo anche attraverso l'attrazione di capitali esteri e privati (growth capital). Cdp oggi controlla il 100% di Fsi sgr ma prevede di ridurre la propria partecipazione sotto il 50% cedendo quote ad altri azionisti e al management. Claudio Costamagna è il presidente, Maurizio Tamagnini l'AD.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia