Biancamano e Waste Italia prorogano scadenza per integrazione a 31 dicembre

mercoledì 30 marzo 2016 18:22
 

MILANO, 30 marzo (Reuters) - Gruppo Waste Italia e Biancamano hanno concordato di prorogare le tempistiche per il perfezionamento dell'operazione di integrazione e hanno sottoscritto una scrittura privata volta a rinviare al 31 dicembre 2016 la scadenza, inizialmente fissata al 30 aprile.

Lo dice una nota congiunta in cui si precisa che è analogamente prevista "la proroga di eguale periodo, ossia di otto mesi, di tutte le scadenze indicate nell'accordo" per l'integrazione.

Le parti, "stante il permanere dell'interesse comune alla realizzazione dell'operazione", hanno preso atto della necessità reciproca di prorogare i termini in quanto le trattative avviate da Biancamano con gli istituti finanziatori per la rinegoziazione dell'accordo di ristrutturazione del debito richiedono tempistiche più lunghe e inoltre Waste Italia ha comunicato l'intenzione di intervenire sulla struttura dell'indebitamento e del capitale e che "tale intervento richiederà tempistiche non coerenti con le previsioni dell'accordo".

La realizzazione dell'operazione, ricorda la nota, è subordinata a una serie di condizioni sospensive tra cui la ristrutturazione del debito di Biancamano e il perfezionamento di un piano di riorganizzazione societaria in Waste Italia.

E' possibile leggere il comunicato integrale su www.1info.it/

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia