Bce, banche snobbano prima Tltro a tasso zero in attesa nuova serie

giovedì 24 marzo 2016 11:38
 

MILANO/FRANCOFORTE, 24 marzo (Reuters) - Le banche della zona euro hanno chiesto alla Banca centrale europea e ottenuto appena 7,432 miliardi di prestiti nella settima operazione di rifinanziamento a lungo termine finalizzata all'erogazione di credito all'economia reale.

Quella odierna era la prima possibilità per le banche europee di raccogliere fondi a lungo termine (la scadenza è fissata a settembre 2018) a tasso zero.

D'altra parte, nell'ambito del pacchetto di misure espansive varato questo mese dal direttivo Bce, è previsto il lancio a giugno di una nuova serie di Tltro, ciascuna delle quali avrà durata quattro anni.

Oltre alla durata più lunga, la nuova versione potrebbe consentire alla banche di vedersi riconosciuta una remunerazione per prendere in prestito fondi da Francoforte, purché gli istituti incrementino oltre una certa soglia i prestiti a imprese e famiglie.

I fondi raccolti stamane dal sistema bancario della zona euro si aggiungono ai 418 miliardi ottenuti nelle sei precedenti operazioni Tltro. L'importo assegnato oggi è il più basso nelle Tltro fin qui condotte.

Secondo le informazioni raccolte da Reuters, le principali banche italiane hanno mostrato uno scarso interesse verso l'operazione odierna, in attesa del lancio della nuova serie, ritenuta più conveniente.

Nelle sei precedenti aste il sistema bancario italiano ha ottenuto 118 miliardi di prestiti Tltro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia