Italia chiederà a Ue flessibilità anche su conti 2017 - Gutgeld

martedì 22 marzo 2016 13:28
 

ROMA, 22 marzo (Reuters) - L'Italia chiederà alla Commissione europea flessibilità anche sul bilancio del 2017.

A dirlo è Yoram Gutgeld, consigliere economico del premier Matteo Renzi e responabile per la spending review.

"E' evidente, proseguiremo su questa strada", ha risposto Gutgeld alla domanda se il governo intende ottenere margini sui conti del prossimo anno.

L'Italia ha chiesto all'Europa di alzare l'indebitamento netto del 2016 dall'1,4 al 2,4% del Pil.

La Commissione europea ha già concesso un margine di 0,4 punti e si pronuncerà sull'ulteriore 0,6% del Pil a maggio, dopo che il governo avrà aggiornato a metà aprile il quadro macroeconomico e di finanza pubblica, attraverso il Documento di economia e finanza (Def).

In base agli ultimi obiettivi annunciati il deficit dovrebbe scendere l'anno prossimo all'1,1 dal 2,4% del Pil atteso quest'anno. Ma questo comporta una stretta sull'economia di oltre 20 miliardi. Ecco perché Renzi vuole ottenere nuovi margini dall'Europa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia