Zona euro, rating sovrani 'stabili' sempre più a rischio - Moody's

venerdì 18 marzo 2016 09:03
 

18 marzo (Reuters) - Per Moody's i rating sovrani della zona euro resteranno molto probabilmente stabili nel biennio 2016-2017 ma il debole consolidamento fiscale, i limitati progressi sul fronte delle riforme strutturali e i crescenti rischi politici limitano le possibilità di un miglioramento e generano rischi nel lungo termine.

Il monito dell'agenzia di rating giunge dopo che il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha avvertito i leader europei che la politica monetaria da sola non basta per far ripartire l'economia e che i governi devono fare il proprio lavoro portando avanti le riforme strutturali.

Con un debito ancora molto elevato, il processo di miglioramento è stato ostacolato da una combinazione di crescita e inflazione anemiche, con i progressi sul fronte delle riforme strutturali limitati sia sul fronte nazionale che su quello di zona euro.

"Alla luce della bassa inflazione e del ridotto consolidamento strutturale, Moody's si aspetta soltanto una riduzione molto limitata nei livelli di debito della zona euro negli anni di qui al 2020", scrive l'agenzia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia