Mps forte in borsa, tornano speculazioni su intervento Cdp, Intesa Sanpaolo

lunedì 14 marzo 2016 10:23
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - Monte dei Paschi in forte rialzo a Piazza Affari spinta dalle speculazioni secondo le quali ci sarebbero continue pressioni politiche per un intervento sulla banca senese attraverso Cassa Depositi e Prestiti e/o Intesa Sanpaolo.

La Repubblica rilancia lo scenario che vede Palazzo Chigi riaccendere da qualche settimana un faro sul dossier Mps con 'segnalazioni' a Claudio Costamagna e a Carlo Messina, i due possibili compratori della banca tramite, rispettivamente Cdp e Intesa Sanpaolo. L'eventuale operazione di salvataggio potrebbbe coinvolgere anche le Fondazioni, secondo il quotidiano.

Intorno alle 10,15 Mps sale del 6,5% a 0,613 euro, migliore performance del FTSE Mib in leggero calo dello 0,2%.

"Il fatto che Mps sia tornata sotto l'attenzione della politica spinge a comprare. I giornali parlano di un possibile salvataggio, con il coivolgimento di Cdp e le Fondazioni", dice un trader.

"Sono ipotesi gia' sentite, ma stamattina richiamano l'attenzione del mercato", aggiunge il trader secondo cui la speculazione sta aiutando anche Carige (+4,9%), istituto alla ricerca di un partner.

Il numero uno di Intesa Sanpaolo ha più volte detto di non avere alcune interesse per qualsiasi acquisizioni in Italia di altre banche, e dunque anche di Mps..

In borsa il titolo Intesa Sanpaolo cede l'1,2% circa.

Quanto ad una discesa in campo di Cdp, in una recente dichiarazione ripresa dalla stampa, il presidente della Fondazione Cariplo e Acri Giuseppe Guzzetti ha espresso perplessità sulla possibilità che la Cassa possa intervenire sulla banca senese. Le fondazioni hanno il 20% di Cdp.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia