CORRETTO-PUNTO 3-Ferrari colloca primo bond, paga premio su emissione senza rating

mercoledì 9 marzo 2016 17:56
 

(Corregge in terzo paragrafo prezzo reoffer a 98,977 da 99,977)

MILANO/LONDRA, 9 marzo (Reuters) - Ferrari ha collocato oggi il suo primo bond, a 7 anni da 500 milioni di euro, destinato al rifinanziamento del debito.

L'operazione, attesa già da qualche tempo e preparata da un roadshow a cui ha partecipato il presidente Sergio Marchionne, ha incassato la buona risposta del mercato con ordini per circa 2,7 miliardi, anche se Ferrari ha dovuto comunque pagare un premio legato alla scelta di emettere senza rating.

Secondo il servizio Ifr di Thomson Reuters, l'obbligazione, senior unsecured con scadenza 16 marzo 2023 e cedola 1,5%, è stata prezzata a reoffer 98,977, per un rendimento a scadenza dell'1,656%, pari ad un premio di 140 pb su midswap. La prima guidance era in area 160 pb, poi rivista in area 145 (+/- 5 pb).

PREMIO DI 70 PB SU EMISSIONE UNRATED

Un operatore ricorda che i lead manager hanno indicato come 'comparable' del bond diverse scadenze (tra 2019 e 2026) di Bmw (rating A+ per S&P), Lvmh (A+), Luxottica (A-) e Adidas (unrated), che oggi scambiano sensibilmente sotto il rendimento di Ferrari.

"Il premio per l'emissione senza rating lo valuto una settantina di punti: tenendo conto di ciò il pricing a 140 è stato 'fair'. Altri 20 punti di premio andavano per il fatto che si trattava di una prima emissione, ma questi sono stati riassorbiti in mattinata col book" afferma l'operatore.

Joint bookrunner dell'operazione sono stati Bnp Paribas, Citi e Jp Morgan, affiancate da Imi, BofA Merrill Lynch, Credit Agricole, Mediobanca, SocGen, Ubs e UniCredit.   Continua...