Italia, rischio deviazione da target anche con massima flessibilità -Ue

lunedì 7 marzo 2016 20:07
 

BRUXELLES, 7 marzo (Reuters) - L'Italia rischia una significativa deviazione dagli obiettivi di medio-termine anche se le fosse garantito il massimo della flessibilità aggiuntiva.

Il monito arriva dall'Eurogruppo.

L'Italia chiede alla Commissione europea di portare il deficit/Pil al 2,4% rispetto all'1,8% inizialmente previsto, grazie allo 0,6% di flessibilità aggiuntiva.

Nella nota finale, l'Eurogruppo sottolinea che l'Italia, in base alle previsioni europee invernali, non rispetterebbe le regole del debito per il 2015 e il 2016 nonostante il rapporto si sia stabilizzato nel 2015 e sia previsto in calo per il 2016.

Il debito quindi rimane un fattore di preoccupazione.

A questo punto l'Eurogruppo attende il giudizio che la Commissione esprimerà in primavera sull'Italia e plaude all'impegno dell'Italia per attuare le misure necessarie a rendere il budget 2016 coerente con le regole europee.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia