PUNTO 1-Banda larga, Cipe stanzia 750 mln 2016-17, 1,45 mld in 2018-20

venerdì 2 ottobre 2015 17:49
 

(Aggiunge altri dettagli da delibera)

ROMA, 2 ottobre (Reuters) - La delibera Cipe che stanzia 2,2 miliardi di incentivi per la banda larga, fatta lo scorso 6 agosto e registrata oggi dalla Corte dei conti, prevede che la somma sia distribuita in 300 milioni per il 2016, 450 per il 2017, 500 per il 2018, 500 per il 2019 e 450 per il 2020.

E' quanto si legge nel testo della delibera vista da Reuters e che sarà ora pubblicata in Gazzetta ufficiale.

Il documento conferma che la realizzazione della rete a banda larga richiederà risorse per 12 miliardi di cui 5 miliardi a carico dei privati e 7 che ricadranno sulle finanze pubbliche.

Il governo ha previsto che i fondi complessivi saranno suddivisi al 50% fra le due coppie di cluster A e B, da un lato, e C e D, dall'altro.

Nei cluster A (le cosiddette aree nere, quelle già coperte dall'offerta) l'intervento sarà realizzato solo "sul lato della domanda tramite l'emissione di voucher agli utenti finali". In classe B il governo ha deciso che il sostegno pubblico potrà arrivare "fino al 70% [dell'investimento] quale limite massimo di conformità alla normativa comunitaria".

Nei cluster C e D sarà possibile sia l'intervento con inventivi che attraverso il voucher.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia