Italia, rischio è caduta in 'trappola non investimento' - Padoan

mercoledì 30 settembre 2015 10:55
 

MILANO, 30 settembre (Reuters) - Ora che l'economia italiana si sta lasciando alle spalle una prolungata recessione tornando alla crescita, il rischio principale è rappresentato dall'esitazione di fronte alle opportunità di investimento.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan parlando a Milano di fronte ai rappresentanti dei principali fondi sovrani mondiali, riunitisi per un evento organizzato dal Fondo strategico italiano.

"Il rischio principale che abbiamo davanti è la trappola del non investimento", ha detto Padoan, sottolineando l'esitazione ad investire, nonostante l'abbondanza di liquidità, possa "generare ricadute negative".

Senza entrare nel merito, ha sottolineato il ruolo che possono giocare, ciascuno per quanto riguarda la propria competenza, il governo e la Cassa depositi e prestiti.

"Gli investimenti a lungo termine richiedono fiducia nel futuro", ha sottolineato Padoan, sottolineando il ruolo rivestito dall'implementazione delle riforme strutturali.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia