Btp risalgono da minimi nonostante avversione a rischio, bene asta

martedì 29 settembre 2015 12:25
 

MILANO, 29 settembre (Reuters) - Secondario italiano
moderatamente sotto pressione, a riflesso del clima decisamente
'risk off' che prevale sui mercati cui va a sommarsi, nel caso
specifico dei Btp, il pesante appuntamento con l'offerta.
    Considerato il tono nervoso degli scambi dai volumi
contenuti, che dopo lo scivolone di Tokyo guardano con
particolare attenzione al movimento delle borse, positivo è il
risultato dell'asta a medio-lungo.
    Oltre ad aver assegnato l'importo massimo di 8 miliardi di
euro, il collocamento ha visto una discesa dei rendimenti al
minimo degli ultimi cinque mesi sia sul tratto a cinque anni sia
su quello decennale.
    Interamente assorbita senza appesantire il mercato, l'asta
ha segnato anche il debutto del nuovo CctEu dicembre 2022,
offerto e assegnato per l'ammontare massimo di 3 miliardi.
    Sullo sfondo, i numeri davvero deludenti sui prezzi al
consumo spagnoli di settembre - che quelli tedeschi in arrivo
nel primo pomeriggio sembrano destinati a ricalcare - cementano
l'attesa di ulteriori mosse espansive da parte della Bce.
    Definendo complessivamente positivo il risultato dell'asta,
Vincenzo Longo di Ig mette in relazione la discesa dei 
rendimenti al "continuo deterioramento delle aspettative di
inflazione a fronte della discesa dei prezzi delle commodities.
 Il comparto a reddito fisso viene privilegiato, perché
quanto meno garantisce un ritorno certo".
    Guardando ai singoli titoli, oltre alla flessione dei tassi
rispetto a fine agosto - momento della massima turbolenza sulla
borsa cinese - va rilevata quella del rapporto bid-to-cover sul
CctEu e sul decennale, mentre migliora la copertura sul cinque
anni maggio 2020.
    "Il bid-to-cover medio di questo collocamento è 1,41
rispetto a 1,47 del mese scorso. E' positivo che i costi di
finanzimento continuino a scendere e questo è l'aspetto che più
interessa il Tesoro" spiega dall'ufficio studi UniCredit
l'analista Chiara Cremonesi.
    Partito a 118 punti base da 116 ieri sera, il premio di
rendimento Btp/Bund sul tratto decennale si
riallinea ai valori della chiusura anche grazie al modesto
recupero dei listini di borsa.

============================ 12,15 =============================
 FUTURES BUND DIC.                      156,12   (+0,08)  
 FUTURES BTP DIC.                       136,03   (+0,25)  
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                   101,625  (+0,004)  0,147%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                   97,872  (+0,141)  1,747%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                  108,696  (+0,234)  2,846%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          150         152
 BTP/BUND 2 ANNI                                 41          42
 BTP/BUND 10 ANNI                               115         116
 minimo                                       114,5       112,3
 massimo                                      118,5       117,0
 BTP/BUND 30 ANNI                               153         154
 BTP 10/2 ANNI                                160,0       160,7
 BTP 30/10 ANNI                               109,9       109,5
 ================================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia