Btp in lieve calo su prese profitto dopo rally giorni scorsi

giovedì 24 settembre 2015 12:07
 

MILANO, 24 settembre (Reuters) - Il secondario italiano
appare in leggero calo su prese di profitto dopo i sostanziosi
rialzi registrati dalla fine della scorsa settimana, in seguito
alla decisione della Fed, che ha lasciato invariati i suoi tassi
d'interesse invece di alzarli come invece parte del mercato si
aspettava. 
    "L'impressione è che ci sia una tendenza generale a trarre
benefici dopo i recenti rialzi favoriti dai movimenti risk-off"
dice Vincenzo Longo, strategist di Ig. "Va anche detto che i
titoli hanno toccato nei giorni scorsi livelli tecnici
interessanti che hanno poi dato luogo al movimento di reazione".
    Nelle ultime sedute, il rendimento del decennale italiano
benchmark è tornato a lambire quota 1,70%, toccando ieri un
minimo a 1,72%.
    "Si tratta di livelli che non si vedevano dai primi mesi del
2015, prima che deflagrasse la questione Grecia" dice ancora
Longo. "Scongiurato il timore di un'uscita di Atene dalla zona
euro, i Btp hanno restaurato anche una certa correlazione
diretta con i titoli 'core' e una correlazione inversa con le
borse". 
    Nelle ultime sedute ha pesato sul comparto azionario,
favorendo quindi i titoli di Stato, anche lo scandalo relativo
alla Volkswagen legato all'accusa di falsificazione
dei dati sulle emissioni negli Usa.    
    "Oltre all'immobilismo della Fed, un ulteriore fattore che
ha favorito i governativi e quindi anche i Btp è stato il calo
dei prezzi delle materie prime che hanno contribuito ad
abbassare le attese d'inflazione a lungo termine, favorendo
anche il comparto più lungo dell'obbligazionario".
    Si conclude oggi, con l'annuncio a mercati chiusi di
tipologie e quantitativi dei titoli a medio-lungo termine che
verranno offerti in occasione dell'asta di martedì 29, il ciclo
di annunci dei collocamenti di fine mese. Ieri il Tesoro ha
fatto sapere che all'asta di lunedì 28 offrirà 6,5 miliardi di
Bot a sei mesi, contro i 7,1 in scadenza. 
    Secondo le stime di Intesa Sanpaolo, i titoli in asta
mertedì prossimo saranno il Btp a 5 anni per 2,5 miliardi, il 10
anni per pari ammontare e il CCTeu per 1,5 miliardi. 
    

============================ 12,00 =============================
 FUTURES BUND DIC.                      155,95   (+0,03)  
 FUTURES BTP DIC.                       135,91   (-0,06)  
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                   101,637  (-0,013)  0,144%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                   97,872  (-0,056)  1,746%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                  108,069  (+0,387)  2,875%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          155         156
 BTP/BUND 2 ANNI                                 40          40
 BTP/BUND 10 ANNI                               115         115
 minimo                                       113,9       112,3
 massimo                                      115,5       116,6
 BTP/BUND 30 ANNI                               157         155
 BTP 10/2 ANNI                                160,2       160,3
 BTP 30/10 ANNI                               112,9       113,0
 ================================================================
    
    
    - Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia