Pensioni, Renzi: governo studia forme di flessibilità in uscita

lunedì 21 settembre 2015 17:24
 

ROMA, 21 settembre (Reuters) - Il premier rilancia sulla possibilità di introdurre forme di flessibilità nell'uscita dal mercato del lavoro a patto che non venga intaccato l'equilibrio dei conti previdenziali, e smentisce divergenze di vedute su questo punto con il ministro del Tesoro.

"Sono d'accordo con Pier Carlo Padoan: i conti delle pensioni non si toccano, non ci sarà una voce più ai costi delle pensioni", ha detto Matteo Renzi intervenendo alla Direzione del Pd.

"E' anche vero che, se esiste la possibilità, e stiamo studiando il modo, in cambio di un accordo introdurre forme di flessibilità di uscita con un piccolo aumento di costo nell'immediato da recuperare in prospettiva, sarebbe un gesto di buon senso e di buona volontà", ha aggiunto il capo del governo.

Una modifica alla riforma Fornero che consentisse una età pensionistica meno rigida era stata annunciata dallo stesso Renzi in vista della legge di Stabilità 2016. La misura è però costosa e Padoan sta frenando. Si cercano ora soluzioni per limitare il costo per lo Stato che nell'immediato dovrebbe corrispondere gli assegni in via anticipata.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia