Governo alza deficit 2016 a 2,2% Pil, chiede a Ue margine 0,4 punti

venerdì 18 settembre 2015 20:16
 

ROMA, 18 settembre (Reuters) - Il governo ha alzato l'obiettivo di deficit del 2016 al 2,2% del Pil a fronte dell'1,8% indicato a metà aprile, ha annunciato oggi il premier Matteo Renzi.

Il margine di flessibilità sui vincoli di bilancio che l'Italia chiede all'Europa di poter utilizzare per sostenere l'economia vale quindi 0,4 punti di Pil e si somma ad altri 0,4 punti già accordati.

Il deficit tendenziale del 2016 è confermato infatti all'1,4% del Pil.

La stima di crescita sale nel 2015 a +0,9 da +0,7% e nel 2016 a +1,6% da +1,4%.

"Questo è il momento in cui dovremmo tutti insieme spingere con ancora più determinazione perché la ripresa sia incoraggiata e rafforzata", ha detto Renzi presentando la Nota di aggiornamento al Documento di economia e finanza (Def).

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia