PUNTO 1-Tesoro studia nuovo Btpei 15 anni, no secondo Btp Italia -Cannata

martedì 15 settembre 2015 15:22
 

(aggiunge dichiarazioni Cannata)

MILANO, 15 settembre (Reuters) - Il Tesoro sta monitorando da vicino il mercato in vista dell'emissione di un nuovo Btpei a 15 anni, mentre quest'anno non ci sarà il collocamento di un secondo Btp Italia.

Lo ha detto la responsabile della gestione del debito pubblico italiano Maria Cannata nel corso dell'Italian Conference di Euromoney, confermando quanto detto a Reuters nei giorni scorsi da fonti vicine alla situazione.

La dirigente del Tesoro ha spiegato lo stop, per il 2015, alle emissioni di Btp Italia con il buon andamento del funding, che rende superfluo un nuovo ricorso a questo strumento. Ma ha comunque sottolineato che il Btp Italia non è un prodotto che andrà a scemare nei prossimi anni.

"Non sempre sono necessarie due emissioni l'anno e quest'anno non ce ne era assolutamente bisogno" ha affermato. "Già l'anno prossimo potrebbe esserci più spazio, ci saranno molte scadenze, tra cui quelle dei primi tre Btp Italia e di un Btpei".

Per quanto riguarda invece un nuovo Btp a 15 anni indicizzato all'inflazione europea, Cannata ha ricordato che l'ultima emissione su questa durata ha ormai una vita residua di 11 anni, fatto che spinge all'offerta di un nuovo titolo.

Sull'ipotesi che il Tesoro emetta altri titoli indicizzati all'inflazione Italiana, Cannata ha spiegato che "non è escluso" ma che per ora l'obiettivo principale è quello di mantenere la liquidità sull'intera curva dei Btp legati all'inflazione europea.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia   Continua...