Banche, dopo 37 mesi offerta annua credito torna positiva - Abi

martedì 15 settembre 2015 15:02
 

ROMA, 15 settembre (Reuters) - Dopo 37 mesi di calo l'andamento dei prestiti all'economia da parte del sistema bancario italiano è tornato positivo facendo registrare, a fine agosto 2015, su anno +0,3% per il settore privato e +0,6% per l'intero sistema italiano.

Lo riferisce il rapporto Abi di settembre in cui si dice anche che le sofferenze lorde hanno continuato a crescere a luglio arrivando a 197 miliardi e toccando il massimo del ventennio, il 10,3%, rispetto agli impieghi.

Dalla fine del 2007, prima dell'inizio della crisi, ad oggi i prestiti all'economia sono passati da 1.673 a 1.825 miliardi di euro, quelli a famiglie e imprese da 1.279 a 1.410 miliardi di euro.

A luglio 2015, registra l'Abi, "le sofferenze lorde sono risultate pari a 197,1 miliardi di euro, 1,3 miliardi in più rispetto a giugno 2015 e circa 24,7 miliardi in più rispetto a fine luglio 2014, segnando un incremento annuo di circa il 14,5%".

Le sofferenze nette sono state pari a circa 84,8 miliardi di euro, in aumento rispetto agli 84,2 miliardi del mese precedente. Rispetto agli impieghi hanno raggiunto il 4,68%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia