Btp misti in seduta di buone aste, cresce vantaggio su Spagna

venerdì 11 settembre 2015 13:08
 

MILANO, 11 settembre (Reuters) - Andamento misto, ma tono
generalmente positivo per il secondario italiano in una seduta
caratterizzata dalle aste a medio-lungo di metà mese che hanno
visto il Tesoro collocare 7,75 miliardi di titoli a 3,7 e 30
anni, con tassi in calo su tutte e tre le scadenze. Nel
frattempo, sostenuto da una maggiore stabilità italiana e dalle
incertezze relative alla politica spagnola, il Btp continua a
fare meglio del corrispettivo spagnolo, con lo spread
Spagna/Italia che si porta al massimo dai 25 mesi
.
    "I tassi in calo su tutte e tre le scadenze segnalano uno
'slittamento' della curva senza un irripidimento né un
appiattimento. Il che significa che le prospettive economiche
non cambiano rispetto all'asta di luglio quando invece la
situazione era incerta per via delle tensioni sulla Grecia"
osserva Vincenzo Longo, strategist di Ig. 
    Fra i titoli, è stato collocato anche nuovo Btp 7 anni
settembre 2022 per l'importo massimo previsto di 4 miliardi. Su
tutti i Btp in asta si è registrato un buon interesse.
    "E' stato collocato l'ammontare massimo previsto, con buoni
bid-to-cover e un costo del finanziamento in riduzione rispetto
all'asta di luglio. Questo, insieme a un premio in termini di
prezzo rispetto al secondario, rivela un buon interesse sui
titoli. Particolarmente buono, a mio modo di vedere, l'interesse
sui due lunghi, in particolare sul nuovo 7 anni, che veniva
offerto per il significativo ammontare di 4 miliardi" osserva
Elia Lattuga, strategist di Unicredit. 
    "I rapporti di copertura sono stati molto sostenuti anche
sulle scadenze più lunghe e anche questo è un buon segnale anche
perché siamo in un contesto di mercato molto affollato con le
numerose aste Usa ed europee viste di recente e in cui non
mancano le offerte dalle realtà corporate. Siamo a buon punto
per il funding del Tesoro" dice Longo.
    Nonostante le aste, il differenziale fra i tassi dei titoli
di riferimento spagnolo e italiano si è spinto oggi ai massimi
da metà agosto 2013, in area 27 punti base, a riflesso di una
migliore performance dell'Italia. Ad alimentare le incertezze
del mercato sulla stabilità politica spagnola, la possibile
vittoria dei partiti indipendentisti alle elezioni regionali del
27 settembre in Catalonia.
    Attorno alle 12,55 il decennale di riferimento italiano
 rende 1,836%, mentre il corrispettivo spagnolo
 mostra un tasso a 2,104%, per uno spread ancora
attorno ai 27 punti base.
     
        
============================ 12,55=============================
 FUTURES BUND DIC.                      155,05   (+0,32)  
 FUTURES BTP DIC.                       134,77   (+0,22)  
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                   101,720  (-0,014)  0,117%
 BTP 10 ANNI (GIU 25)                   96,100  (+0,140)  1,836%
 BTP 30 ANNI (SET 46)                  105,603  (-0,453)  2,993%
 ========================= SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          153         152
 BTP/BUND 2 ANNI                                 35          34
 BTP/BUND 10 ANNI                               117         117
 minimo                                       116,6       113,9
 massimo                                      118,6       117,0
 BTP/BUND 30 ANNI                               157         151
 BTP 10/2 ANNI                                171,9       174,5
 BTP 30/10 ANNI                               115,7       112,2
 ================================================================
    
    - Sul sito
www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news
anche su www.twitter.com/reuters_italia