Pirelli, assemblea bondholder prestito 2019 non raggiunge quorum

giovedì 10 settembre 2015 16:48
 

MILANO, 10 settembre (Reuters) - L'assemblea degli obbligazionisti dell'obbligazione Pirelli International plc da 600 milioni di euro in scadenza nel 2019 non ha raggiunto il quorum deliberativo pari ad almeno i tre quarti dei voti espressi in assemblea.

Non è stata quindi approvata la delibera straordinaria proposta dall'emittente per apportare alcune modifiche alla clausola di "change of material shareholding" del regolamento del prestito, si legge in una nota Pirelli.

Secondo la nota, dopo l'assemblea di oggi, se dopo l'Opa si procedesse a una fusione di Pirelli & C. in Marco Polo, si determinerebbe una fattispecie rilevante per l'attivazione della clausola di "change of material shareholding", con conseguente diritto dei bondholder di richiedere il rimborso anticipato delle obbligazioni.

"La società risultante dalla fusione di cui sopra - ove attuata - potrà peraltro avvalersi di nuove linee di credito... per far fronte alle proprie esigenze finanziarie ivi incluso, ove necessario, l'eventuale rimborso anticipato del Prestito Obbligazionario 2019", si legge nella nota.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società i clienti Reuters possono cliccare su

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia