Italia, rating potrebbe risentire di prolungata volatilità Cina - Dbrs

giovedì 10 settembre 2015 16:44
 

MILANO, 10 settembre (Reuters) - Dbrs "tiene d'occhio" il rating sovrano dell'Italia, che potrebbe potenzialmente risentire delle turbolenze finanziarie e dei timori di rallentamento economico legati alla Cina.

Lo ha detto il responsabile globale rating sovrani dell'agenzia Fergus McCormick durante una conference call.

L'eventuale impatto della situazione cinese sulla zona euro sarebbe più che altro indiretto, soprattutto attraverso il canale dell'export, sottolinea McCormick.

"Tuttavia in caso di persistente volatilità sulla Cina, ci potrebbe essere effetti sull'export, quindi sulla crescita e in ultima analisi sul debito" spiega l'analista. "A questo proposito teniamo d'occhio alcuni rating come quello italiano".

Dbrs ha sull'Italia una valutazione sovrana A(low), con trend portato a stabile da negativo lo scorso marzo.

Nell'ambito della stessa call, l'analista sull'Italia di Dbrs Giacomo Barisone ha ricordato che l'esposizione diretta dell'export italiano alla Cina è complessivamente limitata ma che i problemi del Paese potrebbero avere un più generale impatto sulla crescita dei principali partner commerciali dell'Italia.

"Alla lunga per un Paese come l'Italia, ad alto indebitamento e con una ripresa che resta lenta, sarebbe difficile sopportare un peggioramento delle prospettive di crescita" commenta Barisone.

  Continua...