Poste, volatilità mercati non cambia tabella marcia Ipo - Caio

sabato 5 settembre 2015 13:16
 

CERNOBBIO, 5 settembre (Reuters) - Poste italiane conferma la tabella di marcia che dovrebbe portarla a quotarsi in Borsa tra la la fine di ottobre e i primi giorni di novembre, dal momento che l'attuale fase di volatilità dei mercati finanziari non sta mettendo in discussione la tenuta della ripresa dell'economia europea e statunitense.

Lo ha detto l'amministratore delegato Francesco Caio, parlando con i giornalisti a margine del forum Ambrosetti in corso a Cernobbio.

"Siamo entrati in un momento di maggiore volatilità ma il mercato guarda ai fondamentali di ripresa Ue e Usa come credibili, quindi manterremo la nostra tabella di marcia", ha detto Caio.

Caio ha escluso che, una volta quotata, Poste possa entrare nel gioco del consolidamento bancario, prendendo parte a delle aggregazioni.

"Il nostro è un piano di sviluppo a medio termine che non prevede lo scenario che lei configura", ha risposto a una domanda in proposito.

Nessun commento alle ipotesi di prezzo in circolazione.

Caio ha inoltre annunciato che nelle prossime settimane Poste effettuerà una serie di incontri con gli investitori a Londra e New York.

(Elvira Pollina)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia