Sorgenia, situazione finanziaria buona, dialoga con operatori su riassetto -Testa

venerdì 4 settembre 2015 13:21
 

CERNOBBIO, 4 settembre (Reuters) - La situazione finanziaria di Sorgenia è buona, la società sta dialogando con diversi operatori, non solo con A2A, per un riassetto del settore, attraverso il conferimento del proprio parco centrali termoelettriche al fine di affrontare meglio la crisi del settore. In autunno è atteso il piano industriale.

A dirlo è Chicco Testa, presidente del produttore e distributore di energia elettrica e gas, il cui controllo è di recente passato alle banche dopo un processo di ristrutturazione del debito che ha portato all'uscita del socio fondatore Cir .

"La situazione finanziaria di Sorgenia è buona. Nell'azionariato sono entrate le banche che hanno già fatto sacrifici. I consumi elettrici non crescono, nonostante i massimi storici toccati a luglio, e anche quest'anno sono attesi piatti con le rinnovabili che hanno la priorità del dispacciamento", ha detto il manager.

Di qui la necessità di un riassetto del settore che porti a una razionalizzazione degli operatori. "Dialoghiamo con tutti, non solo con A2A", ha aggiunto Testa in riferimento all'ipotesi che Sorgenia unisca le proprie centrali a ciclo combinato con quelle di A2A. Secondo indiscrezioni riportate da un quotidiano alcuni mesi fa il progetto prevede che vengano conferite in una newco le 4 centrali a ciclo combinato di Sorgenia e di A2A.

Secondo una fonte, i Cda di A2A e Sorgenia avrebbero anche nominato gli adviser per studiare il progetto.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...