PUNTO 1-Bce peggiora outlook, conferma Qe ma è pronta ad agire "senza limiti"

giovedì 3 settembre 2015 15:11
 

(Aggiorna con dichiarazioni Draghi)

FRANCOFORTE, 3 settembre (Reuters) - Nonostante gli ultimi dati suggeriscano un proseguimento della ripresa, sulle prospettive di crescita e inflazione della zona euro pendono ulteriori rischi al ribasso.

Il consiglio della Banca centrale europea resta dunque pronto ad utilizzare tutti gli strumenti necessari in caso di materiale peggioramento dell'outlook sui prezzi e di ingiustificato aumento dei rendimenti.

Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi, nella conferenza stampa successiva al meeting di politica monetaria, che ha confermato il costo del denaro al minimo storico dello 0,05%.

Commentando il taglio delle stime d'inflazione, aggiornate al 12 agosto e che dunque non tengono conto degli sviluppi successivi, definiti forieri di ulteriori rischi verso il basso, , Draghi ha sottolineato come questo sia dovuto in parte all'impatto del deprezzamento del petrolio e delle materie prime.

Ancora prematura, per il banchiere centrale, una valutazione su quanto questo impatto possa essere temporaneo o durevole. Ma a questo punto non è escluso che nei prossimi mesi si possa osservare una deflazione dei prezzi.

Per il momento comunque, la Bce mantiene in campo l'attuale programma di acquisto di asset da 60 miliardi al mese, impegnadosi a portarlo avanti oltre il settembre del 2016 se necessario.

Ma a segnalare la propria capacità di agire "senza limiti" e in maniera flessibile, il consiglio ha alzato al 33% dal 25% il tetto agli acquisti operabili su una singola emissione nell'ambito del quantitative easing.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia