Grecia, per ministro "ovvio" che Tsipras chieda voto fiducia

lunedì 17 agosto 2015 09:37
 

ATENE, 17 agosto (Reuters) - Un ministro greco ha affermato chiaramente che il governo di Atene chiederà un voto di fiducia dopo che alcuni parlamentari di Syriza non hanno votato l'accordo di salvataggio concordato con i creditori internazionali.

Il ministro dell'Energia Panos Skourletis ha definito "ovvio" il voto dopo che venerdì scorso quasi un terzo dei deputati del partito al governo si sono astenuti o hanno votato contro il bailout.

L'ala più a sinistra di Syriza sembra poco propensa a ritornare nei ranghi del partito e Skourletis ha anche aperto alla possibilità di elezioni anticipate se il primo ministro Alexis Tsipras non ottenesse la fiducia. Tsipras è riuscito a far approvare l'accordo di salvataggio al Parlamento greco grazie ai voti dell'opposizione.

Venerdì scorso un funzionario del governo greco aveva preannunciato che Tsipras avrebbe chiesto il voto di fiducia dopo il 20 agosto quando scadrà il termine per il rimborso di un prestito alla banca centrale europea.

L'incertezza politica in Grecia solleva dubbi sulla capacità del governo di implementare il bailout, che prevede incisive riforme economiche e dure misure di austerità, in assenza di una maggioranza forte.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia