Ue permette a Italia margine di manovra su bilancio fino a 1% di Pil - Renzi

mercoledì 5 agosto 2015 13:04
 

ROMA, 5 agosto (Reuters) - L'Unione europea permette all'Italia una flessibilità nei conti pubblici per finanziare misure pro crescita a deficit fino ad un punto di Pil, pari a circa 15 miliardi, secondo il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

"L'Italia non è più il problema dell'Europa, ma contribuisce a risolvere i problemi dell'Europa: la comunicazione sulla flessibilità permette margini di manovra fino a un punto di Pil", ha detto Renzi in una lettera ai parlamentari della maggioranza.

Il premier non ha dato ulteriori indicazioni sull'arco temporale in cui tale flessibilità potrebbe essere sfruttata.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha detto ieri che l'Italia intende chiedere alla Commissione europea di far leva nuovamente sulla clausola di flessibilità legata all'attuazione delle riforme strutturali e aumentare l'indebitamento netto, pur restando sotto il tetto del 3% del Pil.

Il deficit/pil programmato dal governo per il 2016 è pari all'1,8%, ma l'esecutivo non ha ancora detto di quanto potrebbe innalzarlo il prossimo anno per contribuire a finanziare il suo ambizioso piano di riduzione fiscale.

(Roberto Landucci)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia