Fisco, governo limita abuso diritto, estende 'voluntary disclosure'

venerdì 31 luglio 2015 15:45
 

ROMA, 31 luglio (Reuters) - Via libera definitivo del governo ad altri due decreti attuativi della delega fiscale.

Il primo decreto approvato al Consiglio dei ministri sull'abuso del diritto, ricorda Palazzo Chigi in una nota, limita i margini di contestazione alle operazioni prive di sostanza economica che assicurano vantaggi fiscali indebiti. .

L'abuso del diritto nasce da alcune sentenze della Cassazione e qualifica come illegittime le operazioni fatte solo per pagare meno tasse, senza quindi il supporto di una vera ragione economica extra-fiscale.

Il governo estende inoltre il raggio di azione della 'voluntary disclosure' garantendo la non punibilità penale anche nel caso di attività e imposte i cui termini di accertamento fiscale sono già scaduti.

Eliminando uno dei principali fattori che ha frenato finora le adesioni alla procedura di collaborazione volontaria, il decreto prevede anche che il raddoppio dei termini sia possibile solo quando la denuncia è stata inviata entro i termini ordinari dell'accertamento.

Il secondo decreto riduce gli adempimenti amministrativi e contabili alle imprese che utilizzano la fatturazione elettronica.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia