Monetario, tassi brevissimi negativi nonostante fine mese, fondi abbondanti

venerdì 31 luglio 2015 12:26
 

MILANO, 31 luglio (Reuters) - Il livello generoso dell'eccesso di liquidità torna a comprimere la parte brevissima della curva dei tassi sull'interbancario europeo, che evidenzia valori negativi a dispetto del cosiddetto 'scavalco' di fine mese.

Rispetto alla scorsa settimana, su cui ha pesato la distruzione dei riversamenti fiscali italiani, il cuscinetto dei fondi in eccesso è cresciuto di una quarantina di miliardi per portarsi intorno a 430, lubrificando così il sistema.

Sostanzialmente neutro l'effetto del duplice appuntamento con i pronti contro termine Bce - settimana e tre mesi - con un leggero aumento del ricorso all'operazione a sette giorni regolata mercoledì scorso.

"L'eccesso di liquidità è aumentato e la tendenza continuerà nelle prossime settimane: finché prosegue il 'quantitative easing' Bce il mercato europeo è protetto da qualsiasi contagio rialzista, Federal Reserve compresa" commenta il tesoriere di una delle principali banche italiane.

Intorno alle 12,20 su General Collateral Italia l'overnight tratta a -0,18%, tom e spot/next a -0,15%.

L'ultima settimana, osserva l'addetto ai lavori, ha del resto fatto registrare una generalizzata distensione dei tassi anche sul mercato secondario, con una buona discesa dei rendimenti in occasione delle aste di fine mese e una performance positiva dello spread sia su Germania sia su Spagna.

Sul fronte macro, intanto, i numeri appena pubblicati da Eurostat sull'inflazione preliminare della zona euro - stabile a giugno al tasso annuo di 0,2% - danno a Francoforte un motivo in più per proseguire con le misure espansive.

Su base settimanale il ritmo degli acquisti di titoli del settore pubblico, obbligazioni garantite e Abs, è andato lievemente rallentando. Si tratta però di variazioni assai modeste, che mantengono il valore mensile intorno ai previsti 60 miliardi senza quindi ripercussioni sulla curva dei tassi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia