Grecia, serve referendum Syriza per superare divisioni - Tsipras

giovedì 30 luglio 2015 12:50
 

ATENE, 30 luglio (Reuters) - Si terrà a settembre un vertice straordinario di Syriza, allo scopo di venire a capo delle recenti divisioni che hanno comportato il marcato sfilacciamanto della coalizione nelle ultime settimane, con la defezione dell'ala sinistra più radicale.

Lo propone il premier Alexis Tsipras, insieme a un eventuale referendum del partito di maggioranza già domenica prossima, spiegando che il governo non può continuare a basarsi sul sostegno dell'opposizione, come avvenuto per il via libera al terzo pacchetto degli aiuti internazionali ottenuto grazie ai voti dei conservatori di Nea Dimokratia, dei centristi di To Potami e dei socialisti del Pasok.

"Propongo al comitato centrale un congresso straordinario per discutere di come al restare al governo in quanto forza di sinistra e della strategia da adottare nel negoziato sul bailout", dice ai compagni di partito.

"C'è però anche un'altra posizione, da rispettare, che non accetta l'analisi del governo e ritiene esistesse un'alternativa possibile nelle prime ore del mattino del 13 luglio scorso" aggiunge, riferendosi a quando sono state accettate le condizioni dei creditori internazionali per evitare un'uscita di Atene dalla zona euro.

"Se così è, propongo allora che il partito convochi un referendum su una questione tanto cruciale", conclude.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia