Cina taglia tasse import, amplia banda yuan per sostenere commercio

venerdì 24 luglio 2015 08:32
 

PECHINO, 24 luglio (Reuters) - La Cina ridurrà le imposte su alcuni beni di importazione destinati alle necessità giornaliere ed espanderà la banda di fluttuazione dello yuan nell'ambito dei massicci sforzi messi in campo dal governo per sostenere il settore del commercio.

Lo hanno reso noto le autorità.

Le importazioni cinesi hanno frenato a giugno per l'ottavo mese consecutivo e le esportazioni sono cresciute per la prima volta in quattro mesi, deprimendo ulteriormente un'economia in affanno.

Secondo un comunicato pubblicato sul sito del Consiglio di Stato, Pechino intende anche studiare l'introduzione di prodotti che consentano alle aziende di mitigare i rischi derivanti dal tasso di cambio.

Il recente apprezzamento dello yuan - che quest'anno ha toccato nuovi massimi nel cambio con diverse valute fra cui l'euro sulla scia del rafforzamento del dollaro - ha ridotto la competitività degli esportatori cinesi, già alle prese con la tiepida domanda estera.

Il governo incoraggerà inoltre le banche ad aumentare il credito a sostegno delle aziende che si espandono all'estero.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia