PUNTO 1-Fisco, detassare prima casa per sostenere edilizia - Padoan

mercoledì 22 luglio 2015 14:49
 

(Accorpa pezzi e aggiunge contesto)

ROMA, 22 luglio (Reuters) - Detassare la prima casa è necessario per sostenere il settore edile, tra i più colpiti dalla recessione.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan difende la strategia fiscale del governo e dice che con Matteo Renzi c'è comunanza di vedute, altrimenti si sarebbe già dimesso.

"L'edilizia ha risentito molto della crisi e deve essere siostenuta. Ovviamente una riduzione, un'eliminazione dell'imposta sulla prima casa è una condizione necessaria anche se non sufficiente a rilanciare il settore, ma va nella direzione giusta", ha detto Padoan intervenendo ad un convegno di Confcommercio.

Sabato il presidente del Consiglio ha annunciato di voler tagliare le tasse di 50 miliardi in 5 anni, compreso quindi quanto già fatto finora.

Il primo passo è eliminare dal 2016 la Tasi sulla prima casa, l'Imu sui fabbricati rurali e sui cosiddetti imbullonati, i macchinari fissi.

Padoan assicura che Renzi lo ha messo a conoscenza del piano prima di annunciarlo e aggiunge: "Se non avessi condiviso prima queste misure probabilmente oggi sarei qui ma facendo un altro mestiere".

Da capoeconomista dell'Ocse, nel 2013, Padoan spronava l'allora governo di larghe intese guidato da Enrico Letta a ridurre le tasse sul lavoro più che sugli immobili.

"Questa critica si stempera se si tiene conto del fatto che questa è una sequenza di taglio di tasse, che viene dopo tagli di tasse che hanno ridotto il cuneo fiscale", dice Padoan.   Continua...