Btp virano in negativo, spread tocca 125 pb, pesa premier slovacco

martedì 21 luglio 2015 16:35
 

MILANO, 21 luglio (Reuters) - Dopo una mattinata in rialzo, nel pomeriggio il secondario italiano ha registrato una virata in territorio negativo, accompagnato solo in parte dal Bund, che ha poi recuperato terreno.

A pesare sui periferici le parole del primo ministro slovacco Robert Fico, che parlando con i giornalisti si è detto contrario a qualunque sconto alla Grecia sul suo debito, dichiarando che Bratislava sarà fra i primi a chiedere l'uscita di Atene dalla zona euro in caso di mancato adempimento degli impegni. Sui Bund è invece pesato il calo dei titoli del Tesoro Usa, poi rientrato.

"Due driver diversi, l'uno, quello del calo dei Bund, poi rientrato. Quindi abbiamo assistito a un allargamento dello spread" dice un trader italiano. "Le parole della Slovacchia sono ovvie e non avrebbero un grande peso se attorno alla questione greca non ci fosse ancora tutta questa emotività".

"Quanto al voto in Parlamento domani, Tsipras ha tutti i numeri necessari" aggiunge il trader in riferimento al voto del parlamento greco in agenda domani sulla seconda tranche di misure preliminari al terzo pacchetto di bailout per il Paese da 86 miliardi.

Attorno alle 16,30 il future sul Btp cede 65 tick a 134,45, mentre lo spread si attesta a 125 punti base dopo un minimo di seduta a 119, mntre il benckmark decennale italiano rende 1,972% (-0,580).

(Irene Chiappisi)

- Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia