SCHEDA-Grecia, sommario dell'accordo con la zona euro

lunedì 13 luglio 2015 15:37
 

BRUXELLES, 13 luglio (Reuters) - I leader della zona euro
hanno fissato le condizioni cui dovrà sottostare la Grecia per
negoziare un terzo bailout e mantenere così il paese nella zona
euro.
    Di seguito un sommario della dichiarazione dei leader.
    
    * La Grecia richiederà il sostegno continuativo dell'Fmi da
marzo 2016
    * La Grecia varerà entro il 15 luglio alcune misure, tra cui
la semplificazione dell'Iva e tagli alle pensioni, oltre a
rendere indipendente l'agenzia nazionale di statistica.
    * La Grecia varerà entro il 22 luglio misure per
ristrutturare il sistema della giustizia civile e implementare
le leggi Ue sul bail-in delle banche.
    * La Grecia fisserà una tabella di marcia chiara per le
seguenti misure:
    * riforma pensionistica;
    * liberalizzazioni relativamente all'apertura domenicale dei
negozi, alle licenze per le farmacie, latterie e panifici;
    * privatizzazione della rete di trasmissione elettrica;
    * revisione degli accordi collettivi, dismissioni
industriali;
    * rafforzamento del settore finanziario, compresa un'azione
sui non-performing loan e l'eliminazione delle interferenze
politiche.

    * I greci intraprenderanno anche le seguenti azioni:
    * privatizzazioni, compreso il trasferimento di asset a un
fondo indipendente in Grecia ideato per raccogliere 50 miliardi
di euro, tre quarti dei quali saranno usati per ricapitalizzare
le banche e ridurre il debito;
    * taglio dei costi della pubblica amministrazione e
riduzione dell'influenza politica sulla stessa. La prima
proposta sarà fornita entro il 20 luglio.
    * assicurarsi l'approvazione dei creditori delle leggi
chiave prima di sottoporle alla consultazione pubblica o al
parlamento

    Questi impegni rappresentano le richieste minime per
iniziare i negoziati con le autorità greche.
    * Le necessità finanziarie sono di 82-86 miliardi di euro,
di cui 7 miliardi entro il 20 luglio e altri 5 miliardi entro
metà agosto.
    * Un possibile nuovo programma Esm dovrà includere un
cuscinetto da 10-25 miliardi per le banche.
    * Possible una nuova riprofilazione del debito ma nessun
haircut sul valore nominale.


    
     Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia