Grecia, da Tsipras nuova richiesta a Juncker per breve estensione bailout

lunedì 29 giugno 2015 14:44
 

ATENE, 29 giugno (Reuters) - Il premier greco Alexis Tsipras ha parlato oggi con il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, chiedendogli di aiutarlo ad ottenere una breve estensione del bailout per consentire ai greci di esprimersi sulle condizioni connesse.

Lo riferisce un funzionario del governo greco. Le precedenti richieste per tale estensione sono state rifiutate.

Proprio tale rifiuto, unito alla decisione della Bce di non aumentare il tetto ai fondi di emergenza Ela destinati alle banche greche, ha in pratica obbligato la Grecia a introdurre restrizioni sulla circolazione dei capitali e a chiudere le banche, per evitarne il collasso, visto il massiccio deflusso di depositi.

Tsipras ha detto a Juncker che "ostruire l'espressione democratica del popolo greco chiudendo le banche va contro la tradizione democratica dell'Europa", riferisce il funzionario. Il premier greco ha chiesto a Juncker di aiutarlo ad ottenere "un'estensione del programma di pochi giorni e di aiutarlo a ristabilire la liquidità del sistema bancario ellenico".

Tsipras ha chiesto anche l'appoggio del Parlamento europeo, parlando con il presidente Martin Schulz.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia