Grecia, non rimborso a Fmi non implica default su Europa-funzionario Ue

mercoledì 17 giugno 2015 12:35
 

BRUXELLES, 17 giugno (Reuters) - Il mancato rimborso da parte della Grecia degli 1,6 miliardi di euro dovuti a fine giugno al Fmi non implicherebbe automaticamente il default del paese rispetto ai debiti con la zona euro.

Lo ha precisato oggi un alto funzionario della zona euro.

"Non c'è logica, tanto meno automatismo, nell'assumere che ogni mancato pagamento al Fondo porti ad un'accelerazione nel mancato pagamento dei prestiti europei da parte della Grecia" spiega il funzionario.

Ad una domanda sulla possibile imposizione di controlli sui capitali in Grecia, il funzionario ha risposto che l'esperienza di Cipro del 2013 dimostra che la cosa è possibile ma "molto indesiderabile".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

a ReuteGrecia, mancato rimborso prestiti a fmi non implicherebbe automaticamente default paese su prestiti europei - alto funzionario ue