Grecia, accordo sia credibile, non riporti a stessa situazione - Tsipras

martedì 16 giugno 2015 11:16
 

ATENE, 16 giugno (Reuters) - Per la Grecia è essenziale arrivare con i creditori internazionali a un'intesa credibile, non un accordo che riporti il Paese in una situazione identica a quella attuale nell'arco di sei mesi.

Lo dice il primo ministro Alexis Tsipras, secondo cui a monte delle difficoltà di una soluzione di compromesso sarebbero le divergenze tra Ue e Fondo monetario internazionale sulla ristrutturazione del debito.

"E' di importanza cruciale che si arrivi a un accordo credibile" spiega al leader della corrente centrista 'To Potami' prima della riunione.

"Bisogna assolutamente uscire da questa spirale viziosa e non trovarci obbligati a un'intesa che ci riporterebbe esattamente nella situazione attuale nel giro di sei mesi".

"La presenza Fmi rappresenta la contraddizione principale, dal momento che il Fondo vuole misure di politica economica che procedano in parallelo a una ristrutturazione del debito, mentre gli altri vogliono soltanto interventi senza ristrutturazione. Vorrebbero un Fondo 'à-la carte'" conclude.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia