PUNTO 2-Ilva, associazione Eurofer ricorre in Ue contro Italia per aiuti di Stato

giovedì 28 maggio 2015 11:01
 

(Aggiorna con fonte Ilva)

BRUXELLES/ROMA, 28 maggio (Reuters) - Eurofer, l'associazione europea dei produttori di acciaio, ha annunciato oggi di aver presentato un ricorso alla Commissione europea contro l'Italia per quelli che considera aiuti di Stato illegali all'azienda siderurgica Ilva.

"Eurofer sostiene che i circa 2 miliardi di euro assegnati all'azienda dalle autorità italiane non siano compatibili con il trattato Ue e con le regole Ue sugli aiuti di Stato", si legge in un comunicato di Eurofer.

Ilva per ora non commenta la notizia.

Una fonte di società, che è attualmente in amministrazione straordinaria, ha detto: "Non è una novità, sulla base di segnalazioni di altri i servizi Ue si stanno occupando del tema e stanno interloquendo con il governo italiano"

"La posizione di Ilva è che non sono aiuti di Stato, perché si tratta comunque di risorse della famiglia Riva (la famiglia ancora ufficialmente proprietaria del 90% di Ilva), e servono per superare problemi ambientali contestati proprio dalla Ue".

Il governo ha di fatto assunto il controllo di Ilva nel gennaio scorso, ponendola in amministrazione straordinaria.

L'azienda, che conta circa 15.000 posti di lavoro, è al centro di un'inchiesta per disastro ambientale che ha portato nel 2013 al sequestro parziale dell'impianto di Taranto, il più grande d'Europa.

Il governo ha anche emesso un decreto per garantire un prestito ponte da 400 milioni di euro che servirà a finanziare il risamento ambientale dello stabilimento.   Continua...