Grecia deve raggiungere accordo con creditori per inizio giugno - Varoufakis

mercoledì 20 maggio 2015 19:49
 

ATENE, 20 maggio (Reuters) - Il ministro delle Finanze greco Yanis Varoufakis ha detto oggi che Atene deve raggiungere un accordo sulle riforme con i creditori della Ue e dell'Fmi per sbloccare gli aiuti entro l'inizio di giugno.

"Questo accordo deve essere concluso entro la prima settimana di giugno", ha affermato Varoufakis durante un convegno ad Atene.

La Grecia è a corto di liquidità ma un accordo su nuovi aiuti non è ancora stato raggiunto a causa di discrepanze con i creditori riguardo alle pensioni, alla riforma del mercato del lavoro e ai target fiscali.

Il ministro delle Finanze greco ha anche aggiunto che una tassa sulle transazioni bancarie "è sul tavolo dei negoziati" con Ue e Fmi, spiegando che Atene ha comunque anche piani alternativi riguardo a questo.

"Siamo flessibili nei negoziati con i creditori a Bruxelles e abbiamo un piano B e un piano C sull'Iva", ha detto.

Varoufakis ha concluso dicendo di ritenere personalmente che il Fondo non vorrà prendere parte ad alcun accordo sulla Grecia dopo giugno, quando l'attuale bailout scadrà.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia