PUNTO 1-Grecia, Bundesbank contro Ela per banche, servono riforme-Weidmann

giovedì 14 maggio 2015 18:25
 

(Aggiunge dichiarazioni, cambia titolo)

BERLINO, 14 maggio (Reuters) - Il presidente della Bundesbank Jens Weidmann esprime contrarietà di fronte al continuo incremento - su base settimanale - dei fondi di emergenza da mettere a disposizione delle banche greche e chiede che il governo Atene adempia ai propri obblighi verso la zona euro presentando velocemente un piano di riforme credibili.

Nelle anticipazioni di un'intervista al quotidiano Handelsblatt, in uscita domani, Weidmann spiega che la concessione dei fondi Ela alle banche greche viola la normativa relativa al divieto degli aiuti di Stato.

"Considerando il veto sul finanziamento del deficit, non mi sembra opportuno che alle banche che non riescono ad avere accesso al mercato vengano messi a disposizione prestiti che finanzino il debito sovrano di un Paese che a propria volta non riesce a finanziarsi sul mercato" dice Weidmann.

Il numero uno della banca centrale tedesca prosegue affermando che "la migliore opzione per il governo di Atene sarebbe di essere all'altezza della propria responsabilità di garantire uno sviluppo economico sostenibile in Grecia e anche della propria responsabilità rispetto alla moneta unica, quindi il governo greco deve con rapidità sottoporre adesso proposte convincenti di riforma".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia