Grecia sblocca vendita Pireo, invita offerte vincolanti

giovedì 14 maggio 2015 13:31
 

ATENE, 14 maggio (Reuters) - La Grecia ha chiesto a tre società di sottoporre offerte vincolanti entro settembre per la quota di controllo del più grande porto del Paese, il Pireo .

Lo riferisce a Reuters un alto dirigente del settore delle privatizzazioni.

Lo scorso anno, la Grecia aveva inserito in una shortlist il gruppo cinese Cosco e altri quattro gruppi per il 67% del Pireo, ma la vendita era stata fermata dopo la vittoria alle urne del primo ministro Alexis Tsipras.

La vendita del porto è una delle più grosse concessioni offerte da Tsipras a Ue e Fmi nel corso dei colloqui per assicurarsi gli aiuti.

Atene ha scritto ieri sera agli investitori invitandoli ad un'offerta per il 51% invece del precedente 67%, spiega il funzionario.

Solo tre degli iniziali cinque offerenti - Cosco, l'operatore olandese APM Terminals e il filippino International Container Terminal Services - sono ancora interessati al porto, aggiunge il dirigente.

"Sarà per il 51% con un'opzione di raggiungere il 67% in cinque anni se investiranno 300 milioni di euro", spiega. "Vogliamo nominare il vincitore alla fine di settembre o inizio ottobre".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia