PUNTO 1-Banche, a giugno decreto su recupero crediti - fonte

martedì 12 maggio 2015 18:21
 

* Le sofferenze valgono il 20% circa degli impieghi bancari

* Bad bank, governo non vede via libera Ue in tempi brevi

* Rinviato a ottobre dossier su ammortamento fiscale sofferenze (Aggiunge contesto)

ROMA, 12 maggio (Reuters) - Il governo punta a varare entro giugno un decreto legge per velocizzare il recupero dei crediti con l'obiettivo di favorire lo sviluppo di un mercato dei cosiddetti 'non performing loans'.

Lo dice a Reuters una fonte governativa aggiungendo che al momento è in stallo il negoziato con l'Unione europea sulla Bad bank munita di garanzia publica.

L'altra gamba del progetto governativo è di natura fiscale e consiste nel ridurre a 1 da 5 anni l'arco temporale entro il quale è possibile dedurre fiscalmente le perdite da svalutazione.

Le banche dovranno però pazientare: la misura sarà valutata a ottobre, nell'ambito della prossima legge di Stabilità, aggiunge la fonte.

Il governo considera la montagna di sofferenze accumulate dalle banche, circa il 20% degli impieghi, come una delle ragioni principali che limitano l'offerta di credito a famiglie e imprese.

Da qui nasce il progetto di mettere in piedi un veicolo sponsorizzato dallo Stato che compri dalle banche le partite deteriorate.   Continua...