Italia, raccomandazioni Ue in linea con azione governo - Padoan

martedì 12 maggio 2015 13:56
 

BRUXELLES/MILANO, 12 maggio (Reuters) - L'Italia si aspetta che le raccomandazioni della Commissione europea sui conti pubblici nazionali siano in linea con quello che il governo sta già facendo.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, parlando in conferenza stampa al termine dell'Ecofin, alla vigilia della pubblicazione delle valutazioni dell'esecutivo Ue nei confronti dei singoli Paesi.

"Penso che le raccomandazioni, che dobbiamo ovviamente vedere quando saranno decise dal collegio, saranno molto in linea con quello che l'Italia sta già facendo", ha affermato Padoan.

Intanto l'Ecofin ha confermato l'Italia nella lista dei Paesi che richiedono un monitoraggio specifico per squilibri macroeconomici eccessivi a causa dell'elevato livello del debito, insieme a Bulgaria, Francia, Croazia e Portogallo.

Le parole di Padoan fanno pensare che Bruxelles sia pronta a dare il via libera al piano di riforme del governo italiano, strumentale alla concessione di margini di flessibilità su conti pubblici.

Secondo quanto riportato oggi da Repubblica, Bruxelles chiederà all'Italia di procedere con la riforma di fisco e catasto, con le privatizzazioni, la riforma costituzionale, quella del sistema bancario, l'adozione dei decreti legislativi sul Jobs Act e infine con la piena messa in atto dell'agenda per la semplificazione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia