Pensioni, sentenza è efficace e ha valore di legge - Consulta

giovedì 7 maggio 2015 11:51
 

ROMA, 7 maggio (Reuters) - La sentenza che ha bocciato la mancata indicizzazione nel 2012-2013 per gli assegni superiori a 1.400 euro circa è efficace perché ha valore di legge.

Lo precisa la Corte costituzionale dopo che i quotidiani hanno scritto che i pensionati possono da subito richiedere i rimborsi all'Inps, attribuendo la precisazione a fonti della Consulta.

"Le sentenze della Corte che dichiarano la illegittimità costituzionale di una norma di legge o di un atto avente forza di legge producono la cessazione di efficacia della norma stessa dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione", scrive la Consulta in una nota.

"Da quel momento gli interessati possono adottare le iniziative che reputano necessarie e gli organi politici, ove lo ritengano, possono adottare i provvedimenti del caso nelle forme costituzionali", aggiunge.

Il governo è in procinto di adottare un provvedimento, sicuramente un decreto legge, per far fronte alla sentenza.

Da giorni il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, parla di una soluzione che "minimizzi" l'impatto sul bilancio, alludendo ad un rimborso decrescente al crescere degli assegni.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia