Grecia vuole che Esm compri proprio debito in mano a Bce - stampa

giovedì 23 aprile 2015 10:15
 

ATENE, 23 aprile (Reuters) - La Grecia valuta di chiedere al Fondo salva Stati europeo, lo European Stability Mechanism (Esm), di comprare i propri titoli sovrani detenuti dalla Banca centrale europea per far fronte ai rimborsi del debito in scadenza questa estate, secondo quanto scrive il quotidiano Kathimerini.

Rimasta fuori dai mercati internazionali e a corto di liquidità, Atene deve restituire alla Bce titoli in scadenza per 4,18 miliardi di euro a luglio e 3,38 miliardi ad agosto.

"L'obiettivo del governo è far sì che l'Esm compri i titoli [da Francoforte] e accetti un riscadenzamento dei tempi di rimborso, come nel caso dei prestiti erogati dall'Efsf (European Financial Stability Facility)", scrive il giornale senza citare fonti.

La Grecia deve presentare una lista aggiornata di riforme per ricevere 7,2 miliardi da Ue, Bce e Fmi. Ma i negoziati stentano ad andare avanti.

Secondo il progetto citato da Kathimerini, Atene punterebbe a negoziare un nuovo finanziamento con l'Esm, necessario per rimborsare i 27,2 miliardi di euro complessivi che l'Esm dovrebbe rilevare dalla Bce.

Non è stato possibile avere un commento dal ministero delle finanze greco.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia