Def, Confindustria chiede misure per spingere Pil a +2%

lunedì 20 aprile 2015 17:05
 

ROMA, 20 aprile (Reuters) - Confindustria sprona il governo ad adottare nuove misure di stimolo dell'economia perché l'Italia deve puntare "con determinazione ad almeno il 2%" di crescita annua del Pil.

Nel corso di un'audizione in Senato sul Documento di economia e finanza (Def), il direttore generale dell'associazione datoriale, Marcella Panucci, dice che va rafforzato il sostegno agli investimenti "puntando sull'industria manifatturiera" in particolare.

Nel Def l'esecutivo alza a +0,7% da +0,6% la stima del Pil per il 2015 e conferma l'obiettivo di deficit al 2,6% del Pil.

Nel 2016 l'esecutivo intende chiedere all'Europa di attivare la clausola sulle riforme per limitare a 0,1 da 0,5 punti la correzione del saldo strutturale, calcolato al netto del ciclo economico e delle una tantum.

"La prudenza del governo è assolutamente condivisibile a condizione che questa non dipenda da una timidezza della linea di politica economica", dice Marcella Panucci.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia