29 maggio 2015 / 10:18 / 2 anni fa

Monetario, o/n in lieve rialzo su fine mese ma tassi restano negativi

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Il mercato monetario si prepara allo scavalco del mese con un overnight oggi in lieve risalita, ma con tassi sul brevissimo che restano tutti in territorio negativo, schiacciati dal'enorme eccesso di liquidità esistente.

Alle 12 su General Collateral Italia l'overnight, che 'lavora' sul primo giugno, tratta a -0,06; il tom/next a -0,12%, lo spot/next a -0,13%.

"C'è un po' di rialzo per il fine mese, ma giusto qualche centesimo, i tassi viaggiano saldamente in negativo" afferma il tesoriere di una delle maggiori banche italiane. "Qualcosa si vedrà anche oggi pomeriggio sul fixinig Eonia, che potrebbe salire attorno a -0,03%, -0,05%".

La media Eonia è stata fissata ieri a -0,104%.

Dopo una limitata discesa legata ai riversamenti fiscali, questa settimana l'eccesso di liquidità nel sistema è tornato intorno ai 300 miliardi di euro.

"La settimana stavamo un po' sotto, sui 285 miliardi, ma passati i riversamenti siamo di nuovo sui 300, un livello abbastanza stabile" prosegue il tesoriere. "L'eccesso è tale che anche qualche riduzione non produce effetti significativi sui tassi; anzi man mano che il Qe avanza l'eccesso aumenterà ancora e i tassi scenderanno sempre di più in negativo, verso il -0,20% della deposit facility".

RICHIESTE IN CALO SU P/T TRIMESTRALE

Lunedì la Bce diffonderà i dati sull'avanzamento del programma di quantitative easing nell'ultima settimana e nell'ultimo mese. Finora Francoforte si è mossa senza sorprese, coprendo sia in marzo sia in aprile il target mensile di 60 miliardi di acquisti (considerando titoli del settore pubblico, covered bond e Abs). Tuttavia, come annunciato dal banchiere centrale Benoit Coeuré, la Bce potrebbe aumentare "leggermente" gli acquisti in maggio e giugno, per compensare un possibile calo in luglio e agosto dovuto alla bassa liquidità del mercato nel periodo estivo.

Intanto, nel pronti contro termine settimanale di martedì scorso la Bce ha assegnato fondi per 100,104 miliardi, in aumento rispetto agli 88,398 in rientro ; nel finanziamento trimestrale di mercoledì i fondi richiesti dalle banche sono invece calati a 40,425 miliardi dai 53,806 in scadenza. Il saldo è praticamente invariato, con una riduzione netta della liquidità, sulle due operazioni, di appena 1,675 miliardi.

"Il finanziamento settimanale è quello che risente di eventi transitori, come il fine mese, e infatti le richieste sono aumentate" spiega il tesoriere. "Quella trimestrale ormai è un'asta residuale; e va sottolineato che la cifra in scadenza era consistente, poiché si trattava dell'operazione fatta a fine febbraio in concomitanza con la chiusura del secondo Ltro della Bce".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below