Btp cedenti, tassi risalgono da minimi storici su 3 e 7 anni, cala 15

lunedì 13 aprile 2015 12:18
 

MILANO, 13 aprile (Reuters) - Secondario italiano lievemente
sotto pressione in tarda mattinata, assorbita l'asta a
medio-lungo di metà mese in cui il Tesoro ha assegnato l'importo
massimo di 7,5 miliardi sul tratto a tre, sette e quindici anni.
    Rispetto a quello precedente, il collocamento evidenzia una
lieve flessione del rapporto di copertura insieme a un andamento
contrastato dei rendimenti, in risalita dai minimi storici sul
tratto a tre e sette anni, mentre il quindici si porta al nuovo
record della serie.
    Particolarmente atteso il nuovo tre anni maggio 2018 cedola
0,25% (0,75% il benchmark precedente), collocato per massimi 3,5
miliardi a 0,23% da 0,15% di metà marzo. Passa intanto a 0,89%
da 0,71% del mese scorso il sette anni aprile 2022.
    Scivola invece al nuovo minimo record di 1,64% il rendimento
sul quindici anni marzo 2030, se confrontato sia con il 2,10%
dell'asta di metà febbraio sia con l'1,69% del sindacato marzo
2032 prezzato per otto miliardi il 17 marzo scorso.
    Lo strategist UniCredit Luca Cazzulani parla di tassi a
livello assoluto ancora molto contenuti, "anche se superiori
leggermente ai precedenti collocamenti, eccezion fatta per il 15
anni", sottolineando come a riflesso della buona domanda tutti e
tre i titoli siano stati prezzati leggermente a premio rispetto
al secondario.
    Per Marco Brancolini di Rbs si può parlare di risultato
positivo, "specialmente considerando la grande quantità di
emissioni in calendario questa settimana, incluso il nuovo Btp
Italia, che potrebbero pesare sui rendimenti nel breve termine".
    Si è infatti aperta stamane alle 9 la raccolta degli ordini
per il nuovo Btp Italia aprile 2023, con la clientela retail che
nell'arco delle prime tre ore ha chiesto e ottenuto poco meno di
due miliardi.
    Sotto il profilo dell'offerta lorda - calcolano gli analisti
Commerzbank - si apre la settimana più pesante da maggio
dell'anno scorso, con circa 40 miliardi di nuova carta della
zona euro a disposizione degli investitori.
    "Chi temeva che lo schema degli acquisti Bce generasse
distorsioni sul secondario si è semplicemente sbagliato.        
  
     All'offerta italiana seguirà mercoledì quella tedesca, fino
a 4 miliardi sul tratto a dieci anni, a propria volta seguita da
Francia e Spagna insieme a Olanda.
    
 ========================= 12,10 ==============================
 FUTURES BUND GIUGNO                  159,09   (-0,10)   
 FUTURES BTP GIUGNO                   140,79   (-0,11)   
 BTP 2 ANNI (MAG 17)                  102,055  (-0,008)  0,161%
 BTP 10 ANNI (DIC 24)                 111,506  (-0,087)  1,233%
 BTP 30 ANNI (SET 44)                 157,288  (-0,096)  2,131%
 ======================== SPREAD (PB)===========================
 
 ---------------------  ---------------  ----------  PRECEDENTE
                                                     
 TREASURY/BUND 10 ANNI                          182         179
 BTP/BUND 2 ANNI                                 45          45
 BTP/BUND 10 ANNI                               107         107
 minimo                                       106,9       106,2
 massimo                                      109,0       110,4
 BTP/BUND 30 ANNI                               154         153
 BTP 10/2 ANNI                                107,2       106,4
 BTP 30/10 ANNI                                89,8        90,6
 ===============================================================
    
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia