PUNTO 2-L'Italia contribuirà al piano Juncker con 8 mld di Cdp

martedì 10 marzo 2015 14:08
 

(Aggiorna con dichiarazioni Padoan)

ROMA/BRUXELLES, 10 marzo (Reuters) - L'Italia contribuirà al piano Juncker "con una iniziativa di Cassa Depositi e Prestiti per 8 miliardi" di euro.

Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Matteo Renzi mentre a Bruxelles è in corso la riunione dell'Ecofin.

Il presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, ha presentato al Parlamento europeo un piano che punta a sbloccare in tre anni oltre 300 miliardi di investimenti e a creare un milione di posti di lavoro.

Il progetto fa perno sul Feis, il Fondo europeo per gli investimenti strategici, che avrà una dotazione di 21 miliardi, risorse sufficienti a mobilitare 315 miliardi con un effetto moltiplicatore di 15 volte.

La Commissione europea precisa che il contributo di Cdp è a "progetti finanziati dal Fondo".

"The ball is rolling", scrive in un comunicato il vice presidente della Commissione Jyrki Katainen, mostrando soddisfazione per lo stadio di avanzamento del piano Juncker.

Cdp è fuori dal perimetro della pubblica amministrazione. Il finanziamento di 8 miliardi non dovrebbe quindi avere effetto sui saldi di finanza pubblica.

Ciò nonostante, Padoan precisa che "il trattamento definitivo ai fini della contabilità degli investimenti che provengono dalle banche di promozione nazionale è ancora in sede di definizione e deve passare per l'approvazione del Parlamento europeo".   Continua...